Tevez fa tremare Milano: "Il calcio in Cina? 50 anni indietro rispetto all'Europa" | SOLOCalcio24

L’attaccante argentino dello Shanghai Shenua: «Neanche una squadra potrebbe competere con con un club dei campionati europei. Qui i  calciatori sono poco tecnici e ancora molto ingenui e non solo loro».

SHANGHAI – Davanti a certe offerte è impossibile dire di no ma anche se sei uno dei giocatori meglio pagati al mondo, non puoi far finta di niente. In gol soltanto in un’occasione finora, Carlos Tevez non rinnega la scelta di aver firmato con lo Shanghai Shenua ma in un’intervista a una tv spagnola e ripresa dalla stampa argentina mette in evidenza tutti i limiti del calcio cinese.

«Questo campionato non può competere con nessuno dei grandi tornei europei, nemmeno se venisse il miglior giocatore al mondo, c’è una distanza di 50 anni – ammette l’Apache – Qui i giocatori tecnicamente non sono molto bravi, né sono molto fisici. Sono anche molti ingenui per cui, anche senza volerlo, ti rifilano un calcione e ti fanno male. E poi il calcio è molto diverso e anche la gente lo vive diversamente».

Per quanto riguarda il suo adattamento, «con la mia famiglia siamo contenti anche se non mi sono ancora ambientato del tutto ma credo che riuscirò a farlo piano piano».

 

Post correlati