Juve: Il processo Agnelli dopo la finale di Cardiff | SOLOCalcio24

ROMA – Si conclude con un rinvio la prima udienza del procedimento sportivo relativo ai presunti rapporti tra la Juventus e alcuni gruppi ultras per la gestione di biglietti e abbonamenti dello stadio bianconero. Davanti al Tribunale federale nazionale, riunito oggi a Roma nella sede Figc di via Campania, era presente anche il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, deferito dalla Procura Figc. La seconda udienza si svolgerà il 15 settembre alle 10.

IL PROCESSO – Agnelli è giunto nella sede del Tribunale federale Nazionale alle 13.30 ed è entrato dall’ingresso laterale senza rilasciare dichiarazioni; poco dopo ha preso il via il procedimento di fronte alla sezione disciplinare presieduta da Cesare Mastrocola. L’udienza è durata circa due ore. Agnelli è deferito dalla procura federale per la presunta violazione degli articoli 1 bis (lealtà sportiva) e 12 (rapporti con i tifosi); la Juve è stata deferita per responsabilità diretta. Secondo il procuratore federale, Giuseppe Pecoraro, il presidente della Juventus avrebbe autorizzato la fornitura di abbonamenti e biglietti in numero superiore al consentito favorendo così il fenomeno del bagarinaggio e partecipando inoltre a incontri con ultras, tra cui Rocco Dominello, imputato al processo ‘Alto Piemonte’ per legami con la criminalità organizzata.

Con il numero uno bianconero, accompagnato dagli avvocati Franco Coppi e Luigi Chiappero, a processo anche Francesco Calvo (difeso da Leandro Cantamessa) all’epoca dei fatti direttore commerciale della Juventus, Alessandro Nicola D’Angelo, security manager bianconero, e Stefano Merulla, responsabile del ticket office della Juventus.

Risultato immagine per tavecchio

“Non commento e non posso commentare provvedimenti della giustizia. Ma dico solo che andare a giocare la finale con un provvedimento diverso sarebbe stata una situazione particolare”.

E’ l’opinione del presidente della Figc, Carlo Tavecchio, a margine del consiglio federale, sullo slittamento dell’udienza del processo al presidente della Juventus, Andrea Agnelli e al club bianconero sulla vicenda relativa ai biglietti e ai legami con gli ultras.

 

Post correlati