Conte: “Progetto il futuro con il Chelsea. Ora tanti acquisti per la Champions” | SOLOCalcio24

Il tecnico italiano, che punta al ‘double’, conferma che rimarrà al Chelsea anche nella prossima stagione. I ‘Blues’, secondo Conte, però per essere anche competitivi in Champions devono ampliare la propria rosa.

Risultato immagine per chelsea
Conte ha vinto la Premier League conquistando 93 punti e vincendo 30 partite su 38 partite, record assoluto nella storia del campionato inglese. I tifosi del Chelsea lo hanno nominato ‘King Antonio’. Il grande condottiero dei ‘Blues’ ha ufficialmente chiuso le porte all’Inter dichiarando che rimarrà al Chelsea, con cui proverà di andare anche molto avanti in Champions League:

“Con il Chelsea stiamo progettando il futuro, con la Champions dobbiamo aumentare la rosa in quantità e qualità. Ho ancora due anni di contatto, c’è condivisione di idee e progetto”.

L’ex tecnico della Juventus è stato molto onesto e ha fatto capire che ha bisogno di tanti rinforzi. Perché gli impegni nella prossima stagione saranno doppi. Conte ha detto che quest’anno non aveva a disposizione una rosa molto profonda e che di fatto ha dovuto alternare pochi giocatori di alto livello:

Stiamo progettando il futuro. Quest’anno avevamo una base di 13-14 buoni giocatori, l’anno prossimo con la Champions dobbiamo aumentare la rosa nei numeri e nelle qualità. La base ora c’è, bisogna metterci le ciliegine. Ho ancora due anni di contratto, dimostrano di apprezzarmi, condividono le mie idee e il mio progetto. Mi riconoscono la mia passione genuina e l’aver portato qualcosa di diverso. Quando vai di pari passo nella costruzione di alcune cose sei abbastanza sereno. Non è questione se Abramovich si accontenta. Nel mio percorso di allenatore non mi hanno mai dato chissà che.

Non ha fatto nomi l’ex Commissario Tecnico azzurro, ma parlando di calciomercato e dicendo che lui si accontenta dei calciatori che gli comprano ha lanciato una frecciata a quei tecnici che chiedono tantissimo in fase di mercato e che si fanno anche accontentare – il riferimento probabilmente è per Mourinho e Guardiola:

Magari uno chiede, ci sono altri che sono bravi non solo a chiedere ma anche a farsi accontentare. Io chiedo, ma devo imparare la via giusta per farmi accontentare. Sotto questo punto di vista devo crescere molto. A chiedere sono tutti bravi, i fenomeni sono quelli che ottengono. Qui c’è condivisione del progetto, sanno che la rosa va rinforzata.

Nell’intervista rilasciata al ‘Corriere della Sera’ Conte ha confermato che la moglie e la figlia lo raggiungeranno in pianta stabile a Londra nella prossima stagione:

Con mia moglie abbiamo preferito aspettare i primi sei mesi. A gennaio si sarebbe dovuta trasferire, ma non volevamo far lasciare la scuola a metà anno a mia figlia. L’anno prossimo la mia famiglia si trasferisce a Londra.

Conte in questa stagione ha litigato anche un paio di volte con Mourinho. Entrambi hanno un carattere molto forte e non si prendono. L’allenatore campione della Premier ha spiegato quali sono i suoi principi sul campo e ha detto che se c’è rispetto reciproco qualunque cosa accada a fine partita finisce tutto:

Noi siamo animali da campo, durante la partita sono pronto a far tutto per far vincere i miei. Parto dal presupposto che sul terreno di gioco, la regola è: morte tua, vita mia. Non c’è scampo. L’importante è che ci sia rispetto. Finita la partita, finito tutto.

A sorpresa il tecnico italiano ha dichiarato che il Chelsea, che punta e vede da vicinissimo il double, non è favorito nella finale di FA Cup con l’Arsenal:

A inizio stagione non ci davano neppure tra le prime quattro, ora c’è la finale, ma partiamo sfavoriti. Abbiamo vinto la Premier, potremmo essere già sazi e non avere la stessa fame dell’Arsenal che con la FA Cup salva la stagione. La fame è fondamentale.

 

Post correlati